Il cammino verso Colonia

Il cammino che mi ha portato a Colonia non è dissimile da quello che mi ha portato alle altre GMG.

Dopo le esperienze di Roma e Toronto, soprattutto dopo la seconda, vissuta molto meglio della prima, ero certo che partecipare a Colonia mi avrebbe dato qualcosa di nuovo ed importante. Il fatto che nel frattempo Giovanni Paolo II, ispiratore delle GMG, fosse tornato alla Casa del Padre, non ha cambiato le mie motivazioni, semmai ha aggiunto un po’ di curiosità, l’attesa di vedere un nuovo Papa cimentarsi con questo grande incontro dei giovani con Cristo.

Insomma anche stavolta di voglia ce n’era tanta, ed a livello organizzativo le cose sono state più facili che nel 2002. La diocesi si è impegnata in prima persona, inoltre i contatti del nostro Parroco, don Marco, con la diocesi di Speyer in Germania, ci hanno permesso di vivere l’esperienza del gemellaggio: 4 giorni vissuti insieme ad una parrocchia tedesca, prima di dirigerci a Colonia per vivere la GMG con tutti gli altri imolesi e i giovani di tutto il mondo.

Nel nostro caso, eravamo 53 giovani (compresi due sacerdoti, don Marco e don Samuele) della diocesi di Imola, ed abbiamo vissuto l’esperienza del gemellaggio in una parrocchia formata da tre cittadine: Dannstadt, Hochdorf e Rödersheim, nelle quali siamo stati divisi. Abbiamo vissuto nelle famiglie dall’11 al 14 agosto, in un clima più “vacanziero”, ma non per questo privo di momenti spirituali. Il 15 agosto ci siamo ritrovati a Speyer con tutti gli altri giovani gemellati con la diocesi tedesca; abbiamo partecipato alla Messa di fine gemellaggio e ci siamo poi recati alla GMG, che ci ha visti ospitati a Neuss, un sobborgo di Düsseldorf.

Due avvisi sulla consultazione del diario. Le parti in corsivo sono note espressamente aggiunte al momento di trascrivere il diario sul Web oppure in seguito, per capire meglio certi punti. In ogni giorno è incluso un capitolo "Spirito", riguardante appunto la sfera spirituale (mentre il resto del diario è una cronaca vera e propria), con riflessioni sui momenti "forti" della giornata.